Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Circa quattromila piantine di canapa sono state scoperte lunedì in una piantagione indoor a Soazza, nei Grigioni. Il proprietario, un quarantatreenne svizzero residente in Ticino, e un suo dipendente, un italiano senza regolare permesso di lavoro, sono stati denunciati al Ministero pubblico dei Grigioni. Dopo il sequestro le piante sono state distrutte. Lo ha precisato stamani la polizia cantonale in una nota.

All'interno dell'infrastruttura gli agenti hanno trovato anche un fucile con silenziatore carico, che è stato sequestrato. Dai primi risultati delle indagini è emerso, che dall'agosto dell'anno scorso sono stati venduti vari chili di piantine di canapa essiccata, conclude la nota.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS