Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Grecia, Bce aiuterà solo con accordo

I leader europei non si aspettavano che il governo Tsipras esordisse a testa bassa con un piano aggressivo di ristrutturazione del debito già a pochi giorni dalla sua nascita. Ma il negoziato ci ha messo poco a partire, e tutti, da Mario Draghi ad Angela Merkel, ci sono ormai dentro, con il presidente della Bce che esorta a fare presto.

Con l'arrivo del ministro delle Finanze Yanis Varoufakis a Francoforte stamani, per un colloquio con il presidente della Bce che il ministro ha poi definito "fruttuoso", si comincia a ragionare sui fatti. Domani il ministro famoso per il look informale sarà dal collega tedesco Wolfgang Schaeuble. Poi, il dossier Grecia tornerà da grande protagonista all'Eurogruppo della prossima settimana a Bruxelles, giusto alla vigilia del Consiglio Ue del 12 febbraio.

A ben vedere, per Tsipras è già un risultato. Il braccio di ferro con l'Europa 'tecnocratica' torna alla politica: dopo il pieno elettorale di Syriza in Grecia è impensabile il ritorno al "business as usual", per dirla con Varoufakis. E nessuno gioca duro evocando un'uscita della Grecia dall'euro: prevale il pragmatismo di fronte al rischio di un contagio.

La prima urgenza (discussa oggi fra Varoufakis e Draghi) sono le banche greche, appese al filo della liquidità d'emergenza (ELA) che la Bce, del tutto discrezionalmente, continua a fornire. Via libera oggi dal consiglio direttivo per altre due settimane, anche se i livelli sono di guardia: secondo alcuni i fondi sarebbero addirittura vicini alla cinquantina di miliardi di euro. Draghi - racconta una fonte della Bce - a Varoufakis ha "chiarito il mandato della Bce e chiesto al nuovo governo di confrontarsi velocemente e in maniera costruttiva con l'Eurogruppo per mantenere la stabilità finanziaria".

Il presidente della Bce avrebbe invece rigettato la proposta di Varoufakis di trasformare il credito della Bce verso Atene in bond perpetui: è vietato dai trattati. Idem per l'idea che la Bce 'restituisca' ad Atene i profitti sui bond greci: la restituzione è prevista ma passa per le banche centrali e i tesori nazionali.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.