Una ristrutturazione del debito greco non è per ora all'ordine del giorno.

"Sarebbe possibile solo se un certo numero di cose fossero realizzate e se si dimostrasse necessario che una ristrutturazione o un alleggerimento del debito fossero necessari, ma certamente non nel quadro di un primo accordo".

Così il ministro belga delle finanze Johan Van Overtveldt dopo l'Eurogruppo. Anche se la proposta di Atene è "un passo nella buona direzione", ci sono "ancora molte cose da chiarire, troppe promesse vaghe".

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.