Navigation

Grecia: bozza troika, tagli 20% salari minimi

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 febbraio 2012 - 21:33
(Keystone-ATS)

La Grecia si impegnerà in una politica di contenimento permanente della spesa, che include tagli alle pensioni e una riduzione del 20% sui salari minimi, alla luce della più forte contrazione dell'economia registrata quest'anno. È quanto emerge dalla bozza della troika sul nuovo pacchetto di finanziamenti alla Grecia, di cui Bloomberg dà alcune anticipazioni.

In una lettera di intenti indirizzata al numero uno del fondo monetario internazionale Christine Lagarde si legge che "per recuperare competitività e crescita, dobbiamo accelerare profonde riforme strutturali nel lavoro e nei settori prodotti e servizi". La lettera è allegata alla bozza di accordo di 43 pagine che deve essere firmata dal premier Lucas Papademos, il ministro delle Finanze Evangelos Venizelos e il governatore della Banca di Grecia George Provopoulos.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?