Navigation

Grecia: Bundesbank, ora rischio calo incentivi a riforme

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 luglio 2011 - 13:49
(Keystone-ATS)

L'accordo raggiunto per il salvataggio della Grecia rischia di rappresentare un disincentivo ai Governi europei sulla strada delle riforme strutturali. Ne è convinto il presidente della Bundesbank, Jens Weidmann, secondo il quale "trasferendo cospicui rischi aggiuntivi alle nazioni che apportano gli aiuti ed ai loro contribuenti, l'aera euro ha fatto un grande passo verso la collettivizzazione del rischio legato a finanze pubbliche non solide e ad errori di strategia economica".

Questo, ha proseguito Weidmann secondo quanto riporta Bloomberg, "indebolisce le fondamenta di un'unione monetaria basata sull'auto-responsabilizzazione delle politiche di bilancio. In futuro, sarà ancora più difficile mantenere incentivi a politiche di bilancio solide".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?