Navigation

Grecia: da oggi nuovi incontri premier-partiti

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 gennaio 2012 - 10:47
(Keystone-ATS)

Il primo ministro greco Lucas Papademos inizia oggi un nuovo giro di incontri con i leader dei partiti che sostengono il suo governo in vista dell'arrivo ad Atene dei rappresentanti della troika - Fondo Monetario Internazionale, Unione Europea e Banca Centrale Europea - previsto per il 15 gennaio.

Oggi alle 18.00, Papademos incontrerà Antonis Samaras, il leader di Nea Dimocratia (di centro-destra). L'incontro con Giorgos Karatzaferis, il leader di Laos (estrema destra) è previsto per domani, mentre quello con Giorgos Papandreou, il leader socialista del Pasok, è in programma per il fine settimana.

Il taglio degli stipendi nel settore privato, l'abolizione della tredicesima e della quattordicesima mensilità, la riduzione dei sussidi pensionistici e il licenziamento di 150.000 dipendenti pubblici sono alcune delle misure richieste dalla troika che - secondo quanto scrive il quotidiano Kathimerini - ha fatto sapere ad Atene che non intende ritornare in Grecia se prima non saranno risolte tutte le questioni in sospeso.

Si tratta di misure molto dure e finora nessun partito sembra disposto a votare a favore. Il premier, che conosce bene le difficoltà cui va incontro, ha inviato un messaggio chiaro ai leader dei tre partiti: "Se non saranno votate le misure si va alle elezioni, il che significa il fallimento per la Grecia e l'uscita dall'euro".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?