Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Non ci sarà alcun pagamento alla Grecia prima che ci sia "un accordo generale" sulle riforme e "ne sia cominciata la messa in atto". Lo dice il presidente dell'Eurogruppo, Jeroen Dijsselbloem, specificando di essere disponibile a "dividere i pagamenti in due tranche", ma "prima ci deve essere l'accordo e l'implementazione".

Dijsselbloem, rispondendo ad una domanda sulla possibile mancanza di liquidità di Atene, afferma che l'Eurogruppo "non ne ha parlato esplicitamente" ed aggiunge che "siamo pronti ad aiutare a condizione che ci sia un accordo sull'intero pacchetto e ne cominci la messa in atto". Poi osserva che "se c'è pressione" per la mancanza di liquidità, questo "può aiutare per tornare sulla strada giusta e comunque non si parla di esborsi anticipati senza accordo e implementazione".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS