Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È atteso oggi ad Atene il ministro delle Finanze Wolfgang Schaeuble, l'uomo forse più odiato in questo momento dai greci in quanto il suo nome è associato alle rigide misure di austerità decise in questi ultimi tre anni dai governi della Grecia. Imponente l'apparato di sicurezza, simile a quello adottato l'anno scorso per la cancelliera tedesca Angela Merkel.

Schaeuble arriva nella capitale greca a poche ore dall'approvazione da parte del Parlamento di un disegno di legge che prevede, tra l'altro, il licenziamento entro la fine di quest'anno di 25.000 dipendenti statali proprio su richiesta della troika (Fmi, Ue e Bce).

Emblematico del clima che si respira ad Atene è il fatto che sino alla tarda serata di ieri non fosse stato ancora reso noto il programma della visita del ministro tedesco, mentre le misure adottate dalla polizia greca sono draconiane, analoghe a quelle poste in atto in occasione della visita della cancelliera tedesca Angela Merkel ad Atene nell'autunno del 2012.

Dalle 9 di questa mattina sino alle 20 saranno proibite tutte le riunioni in luoghi pubblici o sfilate nelle vie cittadine soprattutto nei pressi dell'ambasciata di Germania.

A sorpresa, Schaeuble ha annullato l'incontro da egli stesso richiesto con l'arcivescovo di Atene e di tutta la Grecia, Ieronymos. Osservatori politici locali sostengono che da più parti si è temuto che Ieronymos, come è solito fare spesso davanti alle telecamere, potesse esprimersi contro i Memorandum e le rigide misure economiche che la Grecia è stata costretta ad accettare.

Al centro della visita di Schaeuble c'è la firma di un memorandum d'intesa (MoU, memorandum of understanding) fra i governi di Atene e Berlino per l'istituzione di un Fondo ellenico per lo sviluppo destinato all'aiuto e al finanziamento delle piccole e medie imprese.

Nelle intenzioni di Atene e Berlino esso dovrebbe costituire la risposta al problema dell'economia reale, avrà sede in Lussemburgo e dovrebbe disporre di circa 500 milioni di euro, 100 dei quali saranno forniti dalla Germania, sempre se la Grecia rispetterà tutti gli impegni che si è assunti nei confronti dei creditori.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS