Navigation

Grecia: nuove agitazioni nei trasporti pubblici

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 ottobre 2011 - 12:14
(Keystone-ATS)

Quella che comincia oggi sarà un'altra settimana di passione non solo per i pendolari ma per tutti i greci. Proseguono infatti gli scioperi dei dipendenti del settore dei trasporti pubblici che protestano contro le riduzioni del personale e degli stipendi decisi dal governo nell'ambito delle misure di austerità tese a risanare la dissestata economia del Paese.

Oggi dalle 11 alle 17 è sospeso il servizio degli autobus perchè ad Atene, in quelle ore, si svolgerà un'assemblea generale dei dipendenti dei trasporti. Tra oggi e domani sono previste riunioni di quasi tutte le centrali sindacali per decidere i modi in cui proseguire la protesta. Per mercoledì prossimo 5 ottobre è stato intanto confermato lo sciopero generale proclamato dall'Adedy, il sindacato dei dipendenti pubblici, al quale parteciperanno pure i controllori di volo. La loro astensione dal lavoro provocherà quindi l'annullamento dei voli previsti da e per la Grecia, isolando di fatto il Paese dal resto del mondo per 24 ore.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?