Navigation

Grecia: OK opposizione a propri uomini nel governo

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 novembre 2011 - 13:12
(Keystone-ATS)

Un'altra pregiudiziale al nuovo governo di unità nazionale greco è caduta: Nea Dimocratia, il principale partito dell'opposizione (centro-destra) guidato da Antonis Samaras, ha accettato che proprie personalità politiche vadano a far parte del nuovo esecutivo che dovrà portare il Paese alle elezioni anticipate. Lo riferisce la tv privata Skai.

Resta però, sempre secondo la stessa emittente, ancora l'ostacolo della data sulla consultazione: per Samaras occorre andare alle urne il 19 febbraio prossimo, mentre per Lucas Papademos, il più "papabile" candidato a nuovo premier tuttora in trattative per assumere l'incarico, la data è troppo vicina.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?