Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ATENE - Il ministro delle finanze greco George Papaconstantinou ha oggi affermato che al termine dei colloqui con l'equipe Ue-Fmi ad Atene la Grecia annuncerà "misure concrete" per i prossimi anni.
In una dichiarazione diffusa dal ministero, Papaconstantinou ha spiegato che in "un approccio comune" con il Fmi, "nei prossimi anni la Grecia è impegnata a ridurre il deficit in modo sostanziale, controllare il debito e fare le riforme strutturali per avere un'economia competitiva". Tali interventi e riforme "in cui siamo impegnati - ha aggiunto il ministro - si tradurranno in politiche e misure concrete che saranno annunciate quando il processo (negoziale) sarà stato completato".
Il governo greco ha escluso "nuove misure" per la riduzione della spesa nel 2010. Papaconstantinou ha sottolineato che è sbagliato pensare che l'Fmi sia venuto per "imporre condizioni più dure o differenti da quelle da noi discusse con i partner europei" ma invece "si tratta di un dibattito nel quale c'è un approccio comune".

SDA-ATS