Navigation

Grecia: Papademos, ora riforme per restare in euro

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 novembre 2011 - 15:33
(Keystone-ATS)

La Grecia deve dare applicazione al programma di riforme per poter rimanere nella zona dell'euro. Lo ha detto il premier greco Lucas Papademos, dopo un incontro con il presidente della Commissione Ue José Manuel Barroso.

"Restare nell'euro è la nostra unica opzione", ha detto Papademos. "Questo è quello che vuole la schiacciante maggioranza dei cittadini greci". "Il compito che abbiamo davanti a noi è molto molto impegnativo", ha riconosciuto Papademos, rilevando la necessità che il popolo greco sostenga il suo governo di transizione.

Il neo-primo ministro è convinto che ci sono "prospettive eccellenti" per l'applicazione dell'accordo raggiunto al vertice Ue del 26-27 ottobre scorso.

Da parte sua Barroso ha dichiarato di essere "molto fiducioso che la Grecia rispetterà gli impegni assunti con i partner". Il presidente della Commissione Ue ha detto di essere stato riassicurato da Papademos circa l'impegno e la determinazione della Grecia.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?