Navigation

Grecia: Papandreou non lascia, annuncio rimpasto nella notte

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 giugno 2011 - 18:51
(Keystone-ATS)

Il primo ministro greco Giorgos Papandreou - che proprio oggi compie 59 anni - ha annunciato la sua intenzione di "non mollare e continuare a combattere" per salvare la Grecia dal tracollo nel suo intervento davanti ai deputati del partito socialista Pasok, riuniti d'urgenza su richiesta di deputati 'ribelli' critici contro l'azione dell'esecutivo e dello stesso primo ministro.

Il premier ha detto di voler procedere a un rimpasto di governo, ma la nuova lista di ministri, secondo fonti concordanti ad Atene, potrebbe non arrivare prima di mezzanotte.

Secondo queste fonti, in queste ore il premier è costantemente al telefono nel tentativo di convincere possibili candidati a unirsi al nuovo esecutivo, che avrà il compito di varare il piano di austerità necessario ad ottenere gli aiuti internazionali che salvino Atene dalla bancarotta. Il suo compleanno, che già cade in un periodo per lui difficilissimo, è stato ulteriormente funestato dalle dimissioni di due deputati Pasok, Girgos Floridis e Ektoras Nasiokas, che hanno ulteriormente accresciuto la pressione politica su Papandreou.

Secondo fonti del quotidiano Kathimerini, il nuovo governo dorebbe includere 15 ministri, tra cui due o tre 'tecnici'. L'attuale ministro delle Finanze Giorgos Papacostantinou sarebbe in bilico, e al suo posto potrebbe arrivare Lucas Papademos, ex vicepresidente della Bce.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo