Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La piccola Maria, la bimba bionda e con gli occhi verdi trovata dalla polizia greca mercoledì scorso in un campo rom a Farsala (Grecia centrale), non risulta sulla lista dei 610 bambini scomparsi in possesso dell'Interpol e ciò è stato confermato dai riscontri compiuti dopo l'esame del suo Dna. Lo ha dichiarato oggi, parlando alla Tv privata Skai, un portavoce della polizia greca.

Il fatto che la piccola (che ha sui 5 anni) non figuri tra i bambini la cui scomparsa è stata denunciata, ha detto ancora il portavoce, induce gli inquirenti a ritenere che Maria sia finita nel campo rom in seguito ad un'operazione di polizia condotta per stroncare un traffico di minori provenienti dalla vicina Bulgaria che si protraeva dal 2008.

In altre parole, le forze dell'ordine avrebbero sgominato la banda che trafficava i bambini prima che Maria potesse raggiungere la coppia "acquirente" alla quale era destinata.

Da subito dopo il loro fermo, i due coniugi rom nella cui casa Maria è stata trovata (e che sono stati incriminati ieri per rapimento di minore), hanno dichiarato che la bambina era stata lasciata loro in affidamento da una coppia di rom bulgari che adesso è ricercata.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS