Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'obiettivo del premier greco Antonis Samaras - convincere i funzionari della troika (Ue, Bce e Fmi) ad accettare misure alternative nei tagli necessari a risanare il bilancio del Paese - sembra essere miseramente fallito.

Dopo appena 50 minuti, si è concluso stamani con un nulla di fatto l'incontro fra il premier greco e i rappresentanti della troika, rimasti sostanzialmente sulle loro posizioni più rigide: altri tagli a stipendi e pensioni e drastica riduzione del personale statale.

Anzi, secondo quanto riferito da una fonte del ministero delle Finanze, i tre ispettori internazionali - i tedeschi Matthias Mors (Ue) e Klaus Masuch (Bce) ed il danese Poul Thomsen (Fmi) - avrebbero praticamente imposto ad Atene di presentare il nuovo pacchetto di misure di rigore per il biennio 2013-2014 entro il 14 settembre, data d'inizio della riunione informale dei ministri delle Finanze della zona euro in programma a Nicosia (Cipro). E domani Samaras parlerà di certo dell'esito di quest'incontro con il governatore della Banca Centrale europea, Mario Draghi, a Francoforte. Alla realizzazione del pacchetto di austerità è legata la concessione della tranche da 31,5 miliardi di euro di aiuti senza cui la Grecia rischia di ritrovarsi senza liquidità.

Ma non solo non è andato in porto il tentativo di Samaras di convincere la troika ad allentare le pressioni per evitare ulteriori misure economiche che colpirebbero i redditi più bassi e le classi più disagiate come gli invalidi e gli agricoltori. Ciò che adesso si profila all'orizzonte per il premier è la netta opposizione dei leader dei due partiti che sostengono il suo governo di coalizione, Evangelos Venizelos, del socialista Pasok, e Fotis Kouvelis di Sinistra Democratica. E, forse, una crisi di governo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS