Navigation

Grecia: proclamate due giornate di sciopero generale

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 settembre 2011 - 14:46
(Keystone-ATS)

I principali sindacati ellenici hanno proclamato oggi due nuove giornate di sciopero generale contro le ulteriori misure di austerità decise dal governo di Atene. Lo hanno riferito radio greche precisando che le giornate sono quelle di mercoledì 5 e di mercoledì 19 ottobre.

Intanto domani tutti i mezzi di trasporto pubblico in Grecia si fermeranno per protesta contro la misura di sospensione temporanea dal lavoro del personale in eccesso nelle aziende a partecipazione statale e il trasferimento del personale. Oggi il centro di Atene rimarrà chiuso per la maggior parte della giornata a causa delle manifestazioni di protesta organizzate contro le misure di austerità del governo del premier socialista Giorgio Papandreou.

Per il primo pomeriggio nella Piazza Klathmonos, nel centro della capitale, è in programma una manifestazione dei dipendenti degli enti che saranno aboliti oppure fusi, mentre i lavoratori che sono contrari alla sospensione temporanea dal lavoro si apprestano ad effettuare una marcia di protesta fino al Parlamento. Un'altra manifestazione dei lavoratori nel settore della sanità è in corso e i partecipanti si dirigono verso il Ministero delle finanze che, secondo Zougla.gr, è già occupato.

Alle 19.00 i sindacalisti del Pame, il sindacato vicino al Partito Comunista di Grecia, invitano gli aderenti a prendere parte a una manifestazione fuori dal Ministero delle Finanze ed esortano i cittadini ad avviare una disobbedienza popolare e un massiccio rifiuto del pagamento delle nuove tasse decise dal governo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?