Navigation

Grecia: scontri tifosi calcio, giovane ucciso a coltellate

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 settembre 2011 - 19:30
(Keystone-ATS)

Un giovane greco di 21 anni è morto per le ferite riportate in scontri tra tifosi di squadre di calcio a Creta. Lo annuncia la polizia.

Yiannis Roussakis è stato accoltellato nella prime ore di oggi nella città di Eraklion durante scontri tra supporter dei club di calcio locali Ofi Creta, squadra di Serie A e l'Irodotos, formazione di quarta divisione, aggiunge la stessa fonte.

La polizia ha effettuato sei arresti a seguito di tafferugli avvenuti di fronte allo stadio Pankritio. Una trentina di uomini si sono affrontati armati di piede di porco, coltelli, pietre e altri oggetti contundenti. Una settimana fa due uomini sono rimasti seriamente feriti in violenti scontri ad Atene tra tifosi dell'Olympiakos e del Panathinaikos. Il governo sta studiando serie misure per arginare queste violenze.

La Super League in un comunicato ha condannato "fortemente ogni manifestazione di violenza" e ha presentato le condoglianze ai familiari della vittime.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?