Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Oltre il 90% delle famiglie greche sostiene che i propri redditi sono sensibilmente diminuiti dall'inizio della crisi economica che tre anni fa ha colpito il Paese, con un calo medio del 38%. Lo riferisce l'agenzia Bloomberg.

Più dell'82% dei 1.207 intervistati tra il 10 e il 19 dicembre scorso ha detto che i loro redditi complessivi ammontano a 25.000 euro o meno da quando le misure di austerità imposte dal governo hanno prodotto tagli a stipendi e pensioni e maggiore disoccupazione. Il 66% degli intervistati ha affermato che il loro reddito annuo complessivo non supera i 18.000 euro e solo il 2,5% ha detto di guadagnare più di 40.000 euro.

I redditi sono diminuiti in Grecia da quando nel maggio 2010 il governo di Atene ha dovuto adottare misure di austerità, tra cui tagli ai salari e alle pensioni in cambio del salvataggio finanziario da parte dell'Unione europea, del Fondo monetario internazionale e della Banca centrale europea.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS