Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Syriza, il partito di sinistra radicale greco guidato da Alexis Tsipras, riconferma il primato di preferenze nei confronti di Nea Dimokratia (centro-destra al governo del premier Antonis Samaras), anche se il divario si continua a ridurre. È quanto emerge dai risultati del sondaggio d'opinione condotto dalla società Rass, per conto dell'edizione domenicale del quotidiano "Elefteros Tipos". Importante è la percentuale dei greci che si dicono convinti che il paese debba rimanere nell'Eurozona: il 74,2% degli intervistati.

In base alla ricerca, Syriza ottiene il 30,4% delle preferenze contro il 27,3% di Nea Dimokratia. Al terzo posto si trova il Partito comunista di Grecia (Kke) con il 4,8%. Seguono To Potami (Il Fiume, la nuova formazione politica di centro-sinistra) con il 4,7%, il partito filo-nazista Chrysi Avghì (Alba Dorata) con il 3,8% e il Pasok (socialista) con il 3,5%.

Alla domanda su chi sarebbe il miglior primo ministro al momento per la Grecia, il 41% ha risposto Samaras, contro il 33,4% che ha risposto che preferirebbe Tsipras.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS