Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Grecia vuole pagare il suo debito ma vuole raggiungere un'intesa comune con i partner per l'interesse di tutti: "il problema del debito greco non è economico ma politico", ha affermato oggi Alexi Tsipras nel suo discorso programmatico al parlamento di Atene.

La strada per la ricostruzione della nostra patria sarà lunga, ma renderemo il nostro sogno realtà. Costruiremo una Grecia economicamente indipendente e partner allo stesso livello nell'Unione Europea e nell'eurozona, ha aggiunto Tsipras.

ha poi affermato che il Memorandum “è fallito da solo. Il nostro governo non deve chiedere il suo prolungamento: chiede un nuovo accordo-ponte sino a giugno per rinegoziare il suo debito. La Grecia vuole un accordo sostenibile con i partner e, ad essere sincero, sono sicuro lo raggiungeremo”, ha continuato.

Il premier greco ha quindi annunciato la prossima istituzione di una Commissione parlamentare d'indagine sul Memorandum “non per fare rivendicazioni sul documento, ma per far prevalere la giustizia”. Ha spiegato che sulla lotta all'evasione fiscale la Grecia metterà in moto "un meccanismo di controllo per monitorare le liste degli evasori”.

"L'obiettivo del governo Samaras - che andando via ha lasciato dietro di sé terra bruciata - era quello di rendere la Grecia ricattabile e di far fallire il nuovo governo. Per questo il governo Samaras ha chiesto il prolungamento del programma di aiuti solo per due mesi e non per sei come avrebbe potuto fare", ha aggiunto Tsipras parlando del precedente esecutivo guidato dal conservatore Antonis Samaras. "Nelle trattative - ha aggiunto - non esistono solo i tecnocrati ma anche altri fattori. E questi sono il popolo greco e gli altri popoli dell'Europa".

Nell'ambito delle misure tese a ridurre gli sprechi, “la TV statale Nerit sarà riorganizzata da zero e saranno anche messe in vendita 800 auto blu e uno dei tre aerei di proprietà dello Stato”. Ha poi annunciato un taglio del 30% dei funzionari del Megaro Maximou, il palazzo dove ha sede il governo. Taglio del 40% previsto anche per il numero degli agenti di polizia preposti alla sicurezza dell'edificio.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS