Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"La decisione di raggruppare i pagamenti è in linea con le regole dell'Fmi ed è già stata usata prima" e questa "non mette in dubbio la capacità della Grecia di onorare i suoi debiti". Lo ha affermato il portavoce della Commissione europea Margaritis Schinas.

"Il governo greco ha esercitato una facilitazione offerta dall'Fmi, la Commissione non ha chiesto spiegazioni" ad Atene, ha aggiunto il portavoce.

"Abbiamo preso nota della dichiarazione pubblica rilasciata dal premier (greco Alexis Tsipras, ndr) mercoledì notte quando è uscito dalla Commissione", ha quindi risposto a chi gli chiedeva se l'esecutivo europeo fosse stato sorpreso dalla decisione di Atene di rinviare i pagamenti al Fondo monetario internazionale dopo che Tsipras aveva affermato il contrario lasciando il Berlaymont al termine dell'incontro con il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker.

Il portavoce ha anche indicato che "in questa fase non è previsto a breve termine un incontro" come quello di mercoledì tra Juncker e Tsipras.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS