Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ATENE - La Grecia è riuscita a ridurre il deficit di bilancio più di quanto previsto dal governo nei primi cinque mesi del 2010. Lo ha annunciato in una nota il Ministero delle finanze greco, indicando che nel periodo gennaio-maggio di quest'anno il deficit si è attestato su 8,97 miliardi di euro contro i 14,65 miliardi dei primi cinque mesi del 2009. La riduzione - precisa il ministero - è pari al 38,8%, un livello maggiore del taglio del 35,1% previsto da Atene.
"Stiamo tornando a una normale situazione finanziaria e fiscale", ha detto il primo ministro George Papandreou - riferisce l'agenzia Bloomberg - sottolineando che il Paese non è a rischio bancarotta e non uscirà dall'euro per ritornare alla dracma.

SDA-ATS