Navigation

Green deal, emissioni zero nel 2050 e investimenti per 260 mld

L'Europa si fissa l'obiettivo emissioni zero entro il 2050. Immagine d'archivio. KEYSTONE/EPA/TOLGA BOZOGLU sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 11 dicembre 2019 - 16:47
(Keystone-ATS)

Europa a emissioni zero entro il 2050, aumento degli obiettivi di riduzione delle emissioni al 2030 dall'attuale 40 al 50-55%, contributo alla mobilitazione di investimenti per clima e ambiente nell'ordine di grandezza di 260 miliardi di euro l'anno.

Sono i punti salienti della comunicazione sul Green deal, l'agenda verde della Commissione europea a guida Ursula von der Leyen.

La prima iniziativa, prevista a gennaio, sarà un piano per gli investimenti sostenibili che includerà uno strumento finanziario per coinvolgere anche le regioni dell'Ue più dipendenti dalle fonti fossili (Fondo di transizione equa che punta a mobilitare 100 miliardi di euro in sette anni). Nel 2021 partirà l'aggiornamento di buona parte della legislazione sul clima approvata negli ultimi cinque anni e l'Ue si doterà di un meccanismo per tutelare, nei settori più esposti alla transizione, l'industria europea dalla concorrenza di Paesi terzi che hanno criteri meno stringenti sul clima.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.