Navigation

Greenpeace: Russia, ipotesi amnistia per i 30 attivisti

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 dicembre 2013 - 11:46
(Keystone-ATS)

I 30 attivisti di Greenpeace - tra cui lo svizzero Marco Weber - accusati di teppismo per il blitz contro una piattaforma petrolifera artica e liberati su cauzione potrebbero beneficiare dell'imminente amnistia che sarà varata per i 20 anni della costituzione russa: lo ha reso noto Mikhail Fedotov, presidente del Consiglio per i diritti umani, organismo che ha sottoposto un proprio progetto di amnistia al Cremlino.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?