Navigation

Greta Thunberg, mia sorella Beata è vittima degli haters

Prendetevela con me, non con mia sorella. KEYSTONE/AP The Canadian Press/DAVE CHIDLEY sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 22 ottobre 2019 - 18:30
(Keystone-ATS)

Greta Thunberg, la sedicenne ambientalista che ha risvegliato le coscienze verdi dei ragazzi di tutto il mondo, è abituata all'attenzione di media e anche ad essere presa di mira sui social, ma non si dà pace per sua sorella minore Beata.

"Quella che soffre di più è mia sorella Bea, che ha 13 anni, ed è sistematicamente bersaglio di mobbing, cattiverie e molestie", ha denunciato allarmata in un'intervista al quotidiano svedese Dagens Nyheter rilasciata durante il viaggio che sta facendo in America, in compagnia del padre, per incontrare le comunità sioux che combattono contro la costruzione di un oleodotto sulla loro terra.

"Tutti quelli che mi minacciano e mi scrivono messaggi di odio finiscono per prendersela con Bea. La gente non sa dove mi fermo, e dove passo la notte, perché non ho una routine quotidiana. Invece mia sorella è sempre a casa e cerca di avere una sua vita normale, ma così è molto più facile da raggiungere" ha spiegato Greta.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.