Navigation

Grigioni: Sì a energia pulita senza carbone

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 ottobre 2011 - 16:02
(Keystone-ATS)

Nei Grigioni è riuscita l'iniziativa popolare "Sì all'energia pulita senza carbone". I promotori l'hanno depositata oggi alla Cancelleria dello Stato munita di 4427 firme. Con il testo gli iniziativisti intendono bloccare i progetti di Repower in Germania e Italia. Intanto, proprio oggi, il Governo cantonale chiede alla società poschiavina di fare chiarezza in merito alle critiche che le sono rivolte.

La scadenza per la raccolta delle 4000 sottoscrizioni era fissata al prossimo 10 febbraio. L'iniziativa - elaborata sotto forma di proposta generica da quattordici organizzazioni e partiti tra cui WWF, Pro Natura, Partito socialista, Gioventù Socialista Grigioni, Verdi liberali e Verdi - chiede che sia "garantito che, nel quadro delle proprie possibilità giuridiche e politiche, il Cantone faccia in modo che le società alle quali partecipa non effettuino investimenti in centrali a carbone." Il Cantone, con una partecipazione del 46%, è il maggiore azionista di Repower.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?