Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La situazione del commercio all'ingrosso "si mantiene a un buon livello" in Svizzera ma "ha perso un po'" di slancio nel secondo trimestre dell'anno, in cui è stata avvertita una riduzione della domanda. L'impiego ha nondimeno segnato una leggera progressione, indica oggi in una nota l'associazione di categoria Commercio Svizzera (VSIG), citando un sondaggio condotto tra gli affiliati in collaborazione con il Centro di ricerche congiunturali KOF di Zurigo.

Il settore degli intermediari del commercio ha registrato "una forte flessione", che tuttavia "non offusca l'ottimismo dei sondati", fiduciosi riguardo al futuro. Lo stesso dicasi per il settore delle materie prime agricole, che ha riscontrato un "calo significativo" dei volumi di vendite.

Per le derrate alimentari e i beni voluttuari, invece, le cose continuano ad andare a gonfie vele: la tendenza "rimane ben orientata" e l'impiego ha registrato ancora un forte aumento. Allo stesso modo si rallegrano i grossisti nel settore dei beni di consumo "durevoli e non durevoli": "gli affari vanno bene".

Dal canto suo, il settore delle tecnologie delle informazione annuncia un ulteriore miglioramento della situazione commerciale nel secondo trimestre, con numerose assunzioni di personale. Tuttavia rimane ricorrente il problema di una penuria di manodopera qualificata. I grossisti di macchine e beni strumentali considerano la loro situazione "eccellente" e prevedono persino un aumento della domanda.

Commercio Svizzera/VSIG (sigla tedesca che sta per Unione svizzera dei venditori e importatori all'ingrosso) riunisce 33 associazioni settoriali raggruppanti in tutto 3700 imprese. Il settore commerciale elvetico è il maggiore datore di lavoro del settore privato in svizzera con 680'000 dipendenti, indica la nota.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS