Tutte le notizie in breve

Il gruppo alimentare argoviese Hero ha chiuso l'esercizio 2016 con una crescita dell'utile netto rispetto all'anno prima di 1,6 milioni di franchi, a 73,4 milioni (foto d'archivio).

KEYSTONE/URS FLUEELER

(sda-ats)

Il gruppo alimentare argoviese Hero ha chiuso l'esercizio 2016 con una crescita dell'utile netto rispetto all'anno prima di 1,6 milioni di franchi, a 73,4 milioni. Le vendite sono rimaste stabili a 1,27 miliardi.

"La crescita del fatturato per i prodotti di marca nei comparti chiave, ossia l'alimentazione per neonati e bambini in tenera età, le confetture e le barrette hanno raggiunto un livello soddisfacente del 3,8%", ha commentato oggi in un comunicato Rob Versloot, direttore di Hero. Le vendite di latte in polvere e prodotti senza marchio sono invece crollate.

A livello operativo il risultato ha proseguito il cammino positivo: +5,2% rispetto al 2015, a 113, 8 milioni. Il vecchio Continente ha contribuito alle entrate nella misura del 64%, mentre quelle in Nordamarica sono calate del 2,9%. Per l'anno in corso l'azienda fondata a Lenzburg nel 1886 - e il cui slogan è "Deliziare il consumatore conservando la bontà della natura" - si attende una progressione della crescita organica nei principali segmenti.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve