Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Gruppo NZZ nelle cifre rosse nel 2014

I costi legati alla chiusura della tipografia a Schlieren (ZH) hanno spinto il gruppo editoriale zurighese NZZ nelle cifre rosse nel 2014: la perdita netta ammonta a 39,6 milioni di franchi, mentre l'anno prima era stato realizzato un utile di 24,9 milioni. Il risultato operativo si è contratto di un terzo, da 30,6 a 20 milioni. Dal canto suo il giro d'affari è sceso da 482,4 a 471,1 milioni.

I ricavi generati dai lettori sono cresciuti di 3,4 milioni a 157,1 milioni di franchi, ha comunicato oggi il gruppo. L'incremento si spiega con il rilevamento delle testate svizzero-orientali "Wiler Zeitung" e "Alttoggenburger". Vi ha contribuito soprattutto gli abbonamenti digitali: per i soli "Neue Zürcher Zeitung" e "NZZ am Sonntag" la progressione è stata del 49% a circa 16'600 unità.

Al contrario le entrate pubblicitarie sono calate del 2%, ma meno fortemente rispetto agli ultimi anni, mentre quelle delle attività tipografiche sono diminuite di 3 milioni a 59,3 milioni di franchi a causa delle sovra-capacità e della pressione sui prezzi.

Il gruppo indica che proseguirà la sua strategia concentrandosi sugli affari chiave. Gli investimenti necessari peseranno anche nel 2015 sull'utile operativo, ma in seguito daranno i loro frutti.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.