Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - La Svizzera e la Francia hanno posto un termine alla disputa che le opponeva in merito all'impiego della Denominazione di origine protetta (DOP) per il Gruyère. I produttori dell'Esagono rinunciano a chiedere questo marchio e si accontentano di una meno prestigiosa Indicazione geografica protetta (IGP).
"I francesi ci hanno informato che intendevano rinunciare a chiedere la DOP", ha spiegato all'ATS Philippe Bardet, direttore dell'Interprofessione del Gruyère, confermando una notizia pubblicata dal quotidiano friburghese "La Liberté".
Svizzera e Unione europea hanno annunciato a dicembre un progetto di accordo sul riconoscimento reciproco delle Appellazioni di origine protetta (AOP), delle DOP e delle IGP. Solo l'Emmentaler è stato escluso dalla convenzione. Mentre in Svizzera l'Emmentaler è un prodotto protetto dal marchio DOP, nell'Ue questo termine viene considerato generico.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS