Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È il giovane senatore repubblicano di origini cubane Marco Rubio il primo candidato presidenziale a reagire al piano annunciato oggi da Barack Obama per chiudere Guantanamo, la prigione che si trova in una base americana a Cuba.

E lui lo boccia: "Non ha senso per me, se sarò presidente porterò i terroristi a Guantanamo", ha dichiarato durante un raduno a Las Vegas nel giorno dei caucus repubblicani in Nevada.

Poi ha accusato il presidente americano di voler restituire la zona di Guantanamo a Cuba: "Ma noi non restituiremo un'importante base navale alla dittatura comunista anti americana", ha assicurato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS