Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il governo americano sta per liberare Shaker Aamer, l'ultimo prigioniero britannico rinchiuso a Guantanamo. Lo ha dichiarato un portavoce del governo di Londra.

Secondo il Guardian, Barack Obama ha avvertito ieri della decisione il premier David Cameron in una telefonata.

Si è arrivati a questa decisione dopo una intensa attività della diplomazia britannica e una campagna che ha coinvolto i deputati di Westminster dei diversi schieramenti, personaggi famosi, fra cui l'ex cantante dei Pink Floyd, Roger Waters, e alcune fra le maggiori organizzazioni umanitarie.

Non si conoscono ancora i tempi esatti del rimpatrio di Aamer, 46 anni, che secondo le previsioni dovrebbe avvenire fra circa trenta giorni. Si sta per concludere il lungo incubo del prigioniero che ha trascorso più di 13 anni nel carcere di massima sicurezza sull'isola di Cuba senza venir mai incriminato o subire un processo per la sua sospetta appartenenza ad al Qaida. Le autorità americane avevano dato l'autorizzazione al suo rilascio già da tempo ma solo ora, secondo fonti vicine al ministero della Difesa Usa, il governo di Londra ha garantito le condizioni di sicurezza necessarie per Aamer.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS