Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Delle 24 nuove guardie di confine destinate alla sorveglianza delle frontiere, 6 sono state assegnate al Ticino, 10 a Ginevra, e 4 ai confini settentrionali, mentre le rimanenti sono attive in altri compiti. È quanto indica il Consiglio federale in una risposta ad un'interpellanza del Consigliere nazionale PPD Markus Lehmann (BS), il quale chiede un rafforzamento degli effettivi anche ai confini della Svizzera occidentale per far fronte alla criminalità transfrontaliera, un problema che affligge anche alcuni cantoni confinanti con la Francia e la Germania.

Stando al governo, la decisione di privilegiare il Ticino e Ginevra è dovuta all'acuirsi dei problemi legati al passaggio di migranti illegali e anche di delinquenti in questi due cantoni.

SDA-ATS