Navigation

Guatemala: domani si insedia presidente, ucciso un deputato

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 gennaio 2012 - 19:27
(Keystone-ATS)

Un deputato, Oscar Valentin Leal, e suo fratello sono stati uccisi oggi nella capitale del Guatemala a colpi d'arma da fuoco sparati da persone che hanno avvicinato la loro auto a bordo di due moto, ad appena 24 ore dall'insediamento come presidente dell'ex generale di destra Otto Perez Molina.

Lo ha reso noto lo stesso neo-capo di stato, primo militare ad assumere la presidenza del Paese in 26 anni di democrazia. Perez Molina ha anche confemato che il deputato assassinato aveva intenzione di passare nelle fila del suo partito e che ieri sera gli aveva telefonato "avvertendomi che stava ricevendo molte pressioni e che pensava di nascondersi".

Valentin Leal era stato eletto nelle file dell'Unidad Nacional de la Esperanza (Une), il partito socialdemocratico che ha governato il Paese dal 2008 a oggi. Domani avrebbe dovuto prestare giuramento in Parlamento ma, secondo Perez Molina, voleva farlo come deputato del suo Partito Patriota (Pp) di destra.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?