Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Con il 68,52 per cento dei voti - a spoglio delle schede quasi ultimato - il conservatore Jimmy Morales si è aggiudicato la vittoria alle presidenziali in Guatemala.

L'attore comico, candidato del Frente de Convergencia Nacional (FCN-Nacion) ha avuto la meglio sull'ex first lady Sandra Torres, che avrebbe raccolto il 31,48 per cento circa delle preferenze ed ha riconosciuto la sua sconfitta.

"Il Guatemala ha dimostrato che i problemi possono essere risolti senza fucili, senza pallottole, con leggi ed accordi che vengono rispettati", ha dichiarato il presidente eletto, con riferimento alla crisi politica ed istituzionale che ha colpito il paese dopo vari scandali di corruzione scoperti ad aprile dalla Procura e la Commissione Internazionale contro la Impunità in Guatemala (CICIG) e che hanno portato alla rinuncia del presidente Otto Perez. Morales ha poi annunciato che la sua sfida sarà quella di "trasformare il Guatemala in una nuova nazione, con responsabilità e diritti".

"Il popolo ha votato e noi lo rispettiamo. Riconosciamo il trionfo del candidato Morales", ha commentato la concorrente Torres dopo aver conosciuto i risultati del voto. Il Partito che ha candidato Torres, Unidad Nacional de la Esperanza (UNE), ha annunciato "un'opposizione costruttiva".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS