Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Guenter Grass provoca di nuovo Israele: in una nuova raccolta di poesie, "Effimeri", il nobel tedesco per la letteratura ha elogiato il tecnico nucleare Mordechai Vanunu che ha rivelato i programmi nucleari del suo paese. Mordechai Vanunu viene indicato come "un eroe dei nostri tempi", un "esempio".

Si tratta di versi che potrebbero aprire ancora una volta un caso con Israele, dopo la poesia pubblicata nell'aprile scorso sulla Sueddeustchezeitung, "quel che va detto".

In quel caso l'autore accusava Israele di essere una minaccia per la pace nel mondo. Parole che scatenarono una tempesta nei rapporti fra lo scrittore e Israele, che lo ha bollato come "persona non grata" nel Paese.

Nella poesia di prossima uscita, Grass tesse le lodi di Vanunu, che rivelò, nel 1986, il programma nucleare segreto di Israele. Nella poesia 'un eroe dei nostri tempì, Grass scrive: "così si chiama l'eroe che sperò di servire il suo paese aiutando a portare alla luce la verità".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS