Navigation

Guerriglia Londra: familiari morto condannano rivolta

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 agosto 2011 - 19:33
(Keystone-ATS)

"Non giustifichiamo quanto è accaduto in nessun modo. So che c'è gente là fuori molto arrabbiata ma quello che voglio dire è: per favore provate a stare calmi". Lo ha detto ai microfoni di Sky News Shaun Hall, fratello di Mark Duggan, il 29enne rimasto ucciso venerdì scorso in seguito a uno scontro a fuoco con la polizia.

Detto questo, Hall ha espresso delle riserve sulla versione ufficiale dell'incidente. "Per piacere, non fissiamoci sulla vita di mio fratello: era una brava persona. E siamo devastati a causa della sua scomparsa". Hall ha poi definito una "totale fesseria" l'ipotesi che Mark abbia aperto il fuoco contro gli agenti. "Mio fratello - ha dichiarato - non è quel genere di persone. Non è così stupido da sparare alla polizia".

"Noi della famiglia - ha proseguito - non vogliamo che Mark venne dipinto come una specie di gangster. Era un padre di famiglia e ve ne renderete conto dalle immagini che ora diffonderemo". Per quanto riguarda i dettagli dell'accaduto Hall ha detto che "nessuno per adesso è venuto da noi e ci ha detto: ecco, questo è quello che è successo".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?