Navigation

Guerriglia Londra: notte calma, scontri in altre città

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 agosto 2011 - 09:11
(Keystone-ATS)

I 16'000 poliziotti schierati da David Cameron per le strade della città hanno funzionato da deterrente: quella appena trascorsa è stata la prima notte tranquilla a Londra dopo i duri scontri dei giorni scorsi, con centinaia di feriti e un morto. Ma la violenza è esplosa nella notte in altre città.

A Manchester e Birmingham, dove hooligan e teppisti hanno distrutto vetrine e svaligiato negozi, e poi ancora a Nottingham, Wolverhampton, sempre con saccheggi e incendi e a Liverpool, dove alcuni ragazzi hanno lanciato mattoni e bombe incendiarie contro un commissariato locale. Oggi il primo ministro David Cameron, che ieri ha interrotto le sue vacanze in Toscana per rientrare precipitosamente a Londra, presiederà un altro incontro dell'unità di crisi Cobra per fare il punto sulla situazione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?