Navigation

Guiness: svizzero per oltre 19 minuti in apnea sott'acqua

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 febbraio 2010 - 10:16
(Keystone-ATS)

SAN GALLO - Diciannove minuti non sembrano poi molti, ma se si tratta di rimanere sott'acqua senza respirare non è impresa da poco. Ci è riuscito lo zurighese Peter Colat, realizzando ieri alla fiera di San Gallo la prestazione omologata nel Guiness dei primati. Lo indica il suo sito internet, www.freediving.ch.
Il 38enne è rimasto in apnea esattamente per diciannove minuti e venti secondi, superando di diciannove secondi il precedente record di "immersione statica con pregressa inalazione di ossigeno", detenuto dell'italiano Nicola Putignano.
La competizione si svolge respirando per dieci minuti ossigeno puro da una bombola prima di immergersi in acqua; poi si misura il tempo durante il quale le vie respiratorie rimangono sommerse.
Peter Colat aveva già battuto il record di immersione statica con inalazione di ossigeno nel 2008, trascorrendo sott'acqua sedici minuti e trentadue secondi. Egli detiene anche il primato svizzero di immersione in apnea senza pinne, con una profondità di 127 metri.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.