Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ROMA - I Guns N'Roses, leggendaria band metal degli anni Ottanta, hanno interrotto il loro concerto ieri sera a Dublino a causa del lancio di bottiglie da parte di fan infuriati per il ritardo dell'inizio dello spettacolo. Secondo la BBC, la band di Axl Rose si è presentata con un'ora di ritardo sul palco.
Dopo 20 minuti di concerto, Axl - già ripetutamente colpito da bottiglie ed altri oggetti - si è fermato nel mezzo di Welcome to the Jungle e ha detto: "Allora funziona così: ancora una bottiglia, e noi ce ne andiamo a casa".
"Decidete voi. Noi vorremmo restare, vogliamo divertirci. Ma se voi non volete divertirvi, non c'è problema. Ce ne andiamo per la nostra strada", ha proseguito. Il gruppo ha quindi lasciato il palco; a quel punto un addetto dell'organizzazione ha chiesto al pubblico di smettere di tirare oggetti, mentre nel backstage si tentava di convincere Axl a riprendere lo show.
Dopo un'ora circa, alle 23:30, il gruppo è tornato sul palco ed ha suonato fino all'una, per i fan che non se ne erano nel frattempo andati.
Un comunicato degli organizzatori MCD e della 02, proprietaria dell'arena, ha fatto le scuse per il ritardo, ma ha aggiunto: "Nessun artista dovrebbe diventare bersaglio di oggetti vari".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS