Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sono tre le persone iscritte al sito per relazioni extraconiugali Ashley Madison che si sono tolte la vita. Dopo la notizia dei primi due suicidi riportata dal portavoce della polizia di Toronto, le autorità hanno rivelato un altro caso.

Si tratta del capitano del Dipartimento di polizia di San Antonio, in Texas, che si è tolto la vita dopo che la sua email è trapelata nell'attacco hacker che ha esposto milioni di nomi.

Nel frattempo due studi legali del Canada hanno presentato una class action da 578 milioni di dollari contro il sito dedicato ai partner infedeli.

L'azione legale sarebbe stata avviata per conto di tutti i cittadini canadesi coinvolti: "Sono indignato che AshleyMadison.com non sia riuscito a proteggere le informazioni dei suoi clienti", ha detto l'avvocato Ted Charney, che ha presentato la causa giovedì scorso. "In molti casi, gli utenti hanno pagato un supplemento perché il sito rimuovesse tutti i loro dati - ha aggiunto - solo per scoprire poi che le informazioni erano rimaste intatte ed esposte all'azione dei pirati della rete".

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS