Navigation

Hacker delle star rischia 60 anni di prigione

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 marzo 2012 - 21:12
(Keystone-ATS)

Si è dichiarato colpevole di nove capi d'accusa, Christopher Chaney, l'hacker di Jacksonville, in Florida, che è riuscito ad entrare nel computer di una cinquantina di star di Hollywood, carpendone segreti e pubblicandone foto private.

L'uomo si è presentato stamattina al Tribunale di Los Angeles che lo deve giudicare per l'incursione nella vita privata di celebrità fra cui Scarlett Johansson, Christina Aguilera, Mila Kunis.

Le foto che Scarlett Johansson aveva scattato da sola, nuda davanti allo specchio del bagno della sua abitazione, rubate dall'account di posta della stessa attrice, erano state poi pubblicate su internet e avevano fatto il giro del mondo. Chaney ora rischia sino a 60 anni di prigione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?