Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Hacker nordcoreani mirano alla rete elettrica Usa. Sono le rivelazioni della società di sicurezza americana FireEye, nel momento di massima tensione dei rapporti tra Donald Trump e Kim Jong-Un.

Gli esperti hanno rintracciato e fermato una serie di attacchi sferrati attraverso il 'phishing' contenuto in alcune email, risalenti allo scorso 22 settembre. Secondo FireEye, erano azioni ad un livello iniziale e non necessariamente indicative di un cyber-attacco più distruttivo, per cui ci vogliono più mesi di preparazione. In sostanza, potevano essere delle azioni di ricognizione o cyber spionaggio, preparatorie ad attacchi più grossi.

Gli stessi esperti hanno inoltre documentato in passato cyber-attacchi contro le centrali elettriche e nucleari della Corea del Sud, sempre riconducibili a Pyongyang.

La Nord Corea è sempre stata sospettata dell'attacco hacker di tre anni fa a Sony, come rappresaglia per il film "L'intervista", in cui era preso in giro Kim Jong-Un.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS