Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

CROIX-DE-BOUQUETS (HAITI) - Non sono orfanelli ma hanno quasi tutti una famiglia i 33 bambini di Haiti che stavano per essere portati clandestinamente nella Repubblica dominicana da 10 americani ora in stato di fermo.
E' quanto ha detto all'agenzia Afp Patricia Vargas, la direttrice regionale di Sos Children's Village, l'organizzazione cui i piccoli sono ora stati affidati.
La signora Vargas ha detto di avere avuto queste informazioni sia dall'Istituto per il benessere sociale di Haiti sia parlando con i ragazzi più grandi del gruppo. "Alcuni ci hanno dato persino il numero di telefono di casa", ha detto.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS