Navigation

Haiti: ONU, quadro drammatico, 2 milioni senza aiuti alimentari

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 gennaio 2010 - 07:16
(Keystone-ATS)

PORT AU PRINCE - Circa settemila delle vittime del terremoto che martedi ha colpito Haiti sono già state sepolte in una fossa comune. Lo ha detto ieri sera ai giornalisti il presidente Hdel paese caraibico René Préval.
Préval si è fermato a parlare con i giornalisti all'aeroporto di Port-au-Prince mentre era in compagnia del presidente della Repubblica Dominicana, Leonel Fernandez, il primo capo di Stato straniero a visitare il Paese caraibico dopo il devastante terremoto. Secondo Fernandez, la cosa più importante di cui Haiti ha bisogno in questo momento è "un aiuto per seppellire i suoi morti".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.