Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

GINEVRA - Servono al più presto 200mila tende per ospitare il milione di persone sfollate dal terremoto che ha colpito Haiti il 12 gennaio scorso. Per ora solo una frazione delle tende richieste sono nel Paese o in arrivo, affermano le Nazioni Unite nell'ultimo rapporto sulla situazione nell'isola.
Il bisogno di tende è particolarmente urgente in vista dell'arrivo dela stagione delle piogge, che ha inizio in aprile.
Sono inoltre ancora necessari decine di milioni di pasti pronti al consumo e migliaia di persone che hanno dovuto subire amputazioni hanno bisogno di seguire terapie, precisa la nota dell'Ufficio dell'Onu per il coordinamento degli Affari umanitari (Ocha).
Il governo - riferisce l'Onu - ha fatto sapere che i movimenti di popolazione verso le zone rurali a nord e ovest di Port-au-Prince sono rallentati. I soccorso sanitari si spostano gradualmente dalle emergenze chirurgiche alle cure di base, mentre continua la distribuzione dell'assistenza a Port-au-Prince e nelle altre zone colpite, quali Jacmel, Carrefour, Leogane e Petit Goave.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS