Navigation

Haiti: polizia spara su saccheggiatori, uccisa ragazzina

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 gennaio 2010 - 07:06
(Keystone-ATS)

PORT-AU-PRINCE - Una ragazzina di 15 anni è rimasta uccisa da un colpo di arma da fuoco sparato dalla polizia intervenuta a Port-au-Prince per disperdere un gruppo di disperati che stavano saccheggiando alcune proprietà abbandonate dopo il terremoto del 12 gennaio.
Lo hanno reso noto i familiari della ragazza. La giovane si trovava nella zona per caso e sarebbe stata colpita accidentalmente.
Il padre ha detto che gli agenti hanno fatto fuoco per uccidere ma alcuni testimoni hanno affermato che la polizia ha sparato in aria colpi di avvertimento e che un proiettile ha raggiunto la ragazza dopo essere stato deviato da un ostacolo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.