Navigation

Haiti: premier, oltre 200'000 morti

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 febbraio 2010 - 21:01
(Keystone-ATS)

PORT AU PRINCE - Il primo ministro di Haiti Jean Max Bellerive ha detto oggi che i morti nel terremoto del 12 gennaio sono stati oltre 200'000.
"Oltre 200'000 persone sono state identificate come vittime del terremoto", ha detto il primo ministro haitiano aggiungendo che ci sono 300'000 feriti ricoverati in "ospedali, centri sanitari e ambulatori".
Bellerive ha inoltre parlato di 250'000 case e circa 30'000 negozi distrutti.
"A livello di numeri - ha detto il primo ministro - è un disastro mondiale. Sono le cifre più gravi degli ultimi 20-30 anni. Per questo è un disastro che non può essere gestito solamente da Haiti".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.