Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ROMA - A quasi una settimana dal terremoto che ha devastato Haiti, il governo ha proclamato lo stato di emergenza fino alla fine del mese e 30 giorni di lutto, mentre sono già circa 70 mila i cadaveri cui è stata data sepoltura nelle fosse comuni.
Oggi è attesa la vista nel Paese dell'ex presidente Usa Bill Clinton, nella sua veste di inviato speciale dell'Onu per Haiti. L'Ue ha garantito aiuti immediati per 20 milioni di euro, su un totale di oltre 100 previsti nel medio e lungo termine.
Il tema sicurezza è quello che preoccupa di più, dopo i saccheggi e i linciaggi di ieri, e la macchina degli aiuti che fatica a raggiungere molte aree devastate del Paese, elemento che di fatto esaspera i sopravvissuti.
Gli Stati Uniti hanno incrementato la presenza militare sul campo, schierando oltre 13.000 soldati. Bill Clinton arriverà oggi con un aereo carico di viveri, acqua, medicine, batterie solari, radio portatili, generatori.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS