Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Gli svizzeri si sono rivelati i più generosi nelle collette dopo il terremoto di Haiti: in media hanno donato 7,10 euro (10,30 franchi) a testa, superando olandesi (4,10 euro) e canadesi (3,30 euro).
In cifre assolute gli aiuti privati più consistenti provengono da Stati Uniti (653 milioni di euro), Germania (195) e Canada (110), mentre dalla Svizzera sono giunti 50 milioni di euro, ha comunicato oggi l'Ufficio centrale delle opere di beneficenza (ZEWO), che si rifà a dati pubblicati dall'International Committee on Fundraising Organizations (ICFO).
In Svizzera la colletta per Haiti è stata la più importante dopo quella avvenuta dopo lo tsunami in Asia del dicembre 2004: allora la donazione media era stata di 23 euro, record mondiale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS